SCENA CONTEMPORANEA 2018-19

Scena Contemporanea si apre a settembre e propone fino ad aprile 6 titoli per 17 repliche tra prime assolute, spettacoli-evento, monografiche cult e prove aperte.

Dalla prima nazionale di “FOOD…può contenere tracce di…” di Luca Silvestrini al Salone delle Feste delle Muse alle prove aperte della nuova creazione “Augusto” di Alessandro Sciarroni al Teatro Sperimentale; lo spettacolo “Cuore di Tenebra” tratto dal capolavoro di Joseph Conrad portato in scena da imitating the dog scritto e diretto da Pete Brooks e Andrew Quick al Teatro Sperimentale; fino alla rivisitazione contemporanea de “La Contessina Julie” da August Strindberg con Petra Valentini regia di Maurizio Schmidt al Teatrino Melpomene delle Muse per chiudere con il doppio appuntamento allo Sperimentale di Carrozzeria Orfeo con “Thanks for Vaselina” “Animali da bar”.

Si parte l’e il 9 settembre al Teatro Sperimentale ore 20.45 con le prove aperte di “Augusto” di Alessandro Sciarroni con in scena 9 performer (alternati): Massimiliano Balduzzi, Gianmaria Borzillo, Marta Ciappina, Jordan Deschamps, Pere Jou, Benjamin Kahn, Leon Maric, Francesco Marilungo, Cian Mc Conn, Roberta Racis, Matteo Ramponi, musica Yes Soeur!, disegno luci Sébastien Lefèvre.

Alessandro Sciarroni, artista sostenuto da MT in tutte le sue creazioni, apre una nuova ricerca sull’uso della voce in scena e su come trasformare quest’elemento sonoro in corpo. Come in altri lavori il tempo della performance va alla ricerca di una dimensione temporale dilatata. Il suono emesso dai corpi e manipolato dai compositori lega lo spazio del performer a quello dello spettatore e concede la possibilità di collocarsi nel momento e nel luogo presente. L’artista, già in residenza a Villa Nappi a Polverigi in due fasi del casting, sarà di nuovo nelle Marche dal 24 agosto per l’ultima fase di prove, prima del debutto assoluto alla Biennale della Danza a Lione il 19 e 20 settembre.

La produzione è di MARCHE TEATRO, CORPOCELESTE_C.C.00#, European Creative Hub – French Minister of Culture/Maison de la Danse grant for Biennale de la danse de Lyon 2018, Festival GREC Barcelona, Théâtre de Liège, Teatro Municipal do Porto, CENTQUATRE-Paris, apap – Performing Europe 2020, a project co-founded by the Creative Europe Programme of the European Union, Theaterfestival Boulevard, Theater Freiburg (Germany) in coproduzione con Tanzfabrik Berlin, Centrale Fies, Snaporazverein, L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, partner produttivi in fase di definizione. Alessandro Sciarroni è artista associato del CENTQUATRE-Paris ed è sostenuto come focus-artist da apap – Performing Europe 2020.

Dal 10 al 16 settembre al Salone delle Feste del Teatro delle Muse in prima nazionale, tra danza, canto e teatro ci si potrà immergere in “FOOD – può contenere tracce di….” di Luca Silvestrini e Orlando Gough con i performer Virginia Scudeletti, Simone Donati e la partecipazione di Valentina Pastore, la produzione è MARCHE TEATRO, Protein. Luca Silvestrini, expat a Londra, regista e coreografo di origini marchigiane, torna ad Ancona dopo il successo di Border Talespresentato la scorsa stagione nel cartellone di danza di Marche Teatro.

Una sala, con sette tavoli tematici dedicati al cibo, che diventa luogo di dialogo, incontro e scambio sul momento conviviale per eccellenza, quello dei pasti, raccontato con musica, danza e teatro.  Un rito quotidiano, quello del pasto, con una profonda e radicata importanza sociale, capace di far incontrare tradizione e innovazione, giovani e anziani, vicini di casa o perfetti sconosciuti.

Agli spettatori sarà offerto un aperitivo prima di entrare in sala. Posti limitati, è consigliata la prenotazione.

Dal 5 al 7 ottobre al Teatrino Melpomene delle Muse (ore 20.45 / domenica ore 16.30) arriva in prima assoluta “La Contessina Julie” di Maurizio Schmidt, liberamente tratto da La signorina Julie August Strindberg, con Petra Valentini, Lorenzo Frediani, Emilia Scarpati Fanetti, musiche Leonardo Ramadori, regia Maurizio Schmidt, produzione MARCHE TEATRO in collaborazione con Farneto Teatro.

Petra Valentini attrice di origine anconetana, dopo aver girato l’Italia come protagonista nello spettacolo di Toni Servillo Elvira, torna nelle Marche con questo progetto, dopo una fase di studio e residenza a Villa Nappi a Polverigi.

Il regista Maurizio Schmidt rispetto alla scelta del testo a cui è ispirato il lavoro dichiara – È contemporaneo perché racconta la vicenda secondo la percezione dei personaggi, sconfinando nel sogno in stato di veglia, nell’infrazione del tempo, nell’indicibile. È il grande sforzo fatto da un genio per entrare nel nostro subconscio collettivo. Proponiamo insomma questo testo non perché è un classico, ma perché è drammaturgia contemporanea-. Posti limitati, è consigliata la prenotazione.

Il 10 e 11 novembre al Teatro Sperimentale (ore 20.45 / domenica ore 16.30) va in scena la prima assoluta di “Cuore di Tenebra” (Heart of darkness), scritto e diretto da Andrew Quick e Pete Brooks, video Simon Wainwright, scene e costumi Laura Hopkins, luci Andrew Crofts, musica Jeremy Peyton Jones, collaboratori alla ricerca Elnathan John, Testament, Michael Greaney, co-produzione imitating the dog, MARCHE TEATRO e Cast, con il supporto di Arts Council England, Lancaster Arts at Lancaster University e Theatre by the Lake.

Sull’onda dell’acclamato adattamento dell’opera Addio alle armi di Ernest Hemingway, la compagnia inglese imitating the dog sceglie di lavorare allo straordinario romanzo di Joseph Conrad, Cuore di Tenebra. Scritto più di cento anni fa, nel clima ottimista di fine secolo, è una storia di menzogne ​​e brutale avidità e sul cuore di tenebra che pulsa in ognuno di noi. Riattualizzato in un’Europa senza tempo, in un paesaggio abbandonato e perduto a causa del desiderio distruttivo del potere, lo spettacolo emerge come una favola dei nostri tempi. Questo audace nuovo allestimento del classico di Conrad è un lavoro visivamente ricco che fonde le performance dal vivo con la tecnologia digitale. Con la Compagnia imitating the dog MARCHE TEATRO ha già prodotto e sostenuto A farewell to arms, The Train, Tempesta in paradiso.

Lo spettacolo è presentato in lingua originale, sottotitolato.

Speciale CARROZZERIA ORFEO

Due spettacoli che completano la trilogia che penetra nella delicata “commedia umana” della contemporaneità che Carrozzeria Orfeo ritrae socialmente instabile, carica di nevrosi e debolezze. Dopo il successo di Cous Cous Klanpresentato ad Ancona la scorsa Stagione, Marche Teatro propone i due titoli di culto della formazione, in occasione anche  dei 10 anni dalla nascita della Compagnia. Un teatro quello di Carrozzeria Orfeo, da molti definito pop, che fonde ironia e tragicità, divertimento e dramma, in una escursione continua fra realtà e assurdo, fra sublime e banale. Popolari e profondi, divertenti e irriverenti, crudi e grezzi ma allo stesso tempo poetici, i personaggi si muovono su quel fragile confine dove, all’improvviso, tutto può inevitabilmente risolversi o precipitare.

Il 12 e 13 aprile al Teatro Sperimentale (ore 20.45) Carrozzeria Orfeo presenta Thanks for Vaselina” storia di esseri umani sconfitti e abbattuti. Drammaturgia di Gabriele Di Luca, regia di Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi, interpreti Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Beatrice Schiros, Ciro Masella, Francesca Turrini.
Lo spettacolo più acclamato di Carrozzeria Orfeo, diventato anche un film, arriva ad Ancona e apre una monografica di due spettacoli. “Thanks for Vaselina” è una co-produzione di Carrozzeria Orfeo, Fondazione Pontedera Teatro e MARCHE TEATRO in collaborazione con La Corte Ospitale, Festival Internazionale Castel dei Mondi di Andria.

Chiude il cartellone di Scena Contemporanea 2018 19 il 14 aprile al Teatro Sperimentale (ore 20.45) “Animali da bar”produzione Fondazione teatro della Toscana 2015, Carrozzeria Orfeo e MARCHE TEATRO in collaborazione con Festival Internazionale di Andria e Castel dei Mondi. La drammaturgia è di Gabriele Di Luca, la regia di Alessandro Tedeschi, Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, con Beatrice Schiros, Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Pier Luigi Pasino, Paolo Li Volsi. “C’era una volta una metropoli. Dentro la metropoli un quartiere. Dentro al quartiere, il bar.” Sei animali notturni, illusi perdenti, che provano a combattere, nonostante tutto, aggrappati ai loro piccoli squallidi sogni, ad una speranza che resiste troppo a lungo.

BIGLIETTI
– €13 biglietto unico per lo spettacolo “Food…può contenere tracce di…”  Al pubblico sarà offerto prima dell’ingresso un aperitivo.
– €10 intero €8 ridotto per “La contessina Julie”, “Cuore di Tenebra”, “Thanks for Vaselina”, “Animali da bar”.
Riduzioni per i possessori di Marche Teatro Card, Opera Card ed età (under 30 e over 65) e per chi acquista almeno 3 spettacoli.
Per gruppi, scuole info e prenotazioni 071 20784222.
Per acquisto e info biglietteria Teatro delle Muse 071 52525
biglietteria@teatrodellemuse.org –
Dal 27 agosto biglietti in vendita in biglietteria e on line www.geticket.it