Reddito di cittadinanza

Responsabile del servizio
Simona Giovagnoni
tel 071 222 6114
email: simona.giovagnoni@comune.ancona.it

Info:
Direzione Politiche Sociali Servizi Scolastici ed Educativi
Viale della Vittoria, 37 U.P.S.
Sara Bolognini
tel: 071 222 5140
email: sara.bolognini@comune.ancona.it
Barbara Verdenelli
tel: 071 222
email: barbara.verdenelli@comune.ancona.it
Cecilia Giammarini
tel: 071 222
email: cecilia.giammarini@vomune.ancona.it

 

COS’È
Il Reddito di cittadinanza è una misura di contrasto alla povertà, all’esclusione sociale e alla povertà. E’ composto di tre azioni fra cui: Sostegno economico, ad integrazione del reddito familiare, Patti per il lavoro,  con l’obiettivo di favorire l’incontro domanda vs offerta di lavoro, Percorsi personalizzati  di inclusione sociale e lavorativa. Il Reddito di cittadinanza è compatibile con il godimento della NASpi; il beneficio è riconosciuto per la durata di 18 mesi e può essere rinnovato per ulteriori 18 mesi previa sospensione dell’erogazione del beneficio un mese prima di ciascun rinnovo.

La sospesone non è prevista per la Pensione di cittadinanza che si rinnova in automatico

CHI NE HA DIRITTO
I REQUISITI DI RESIDENZA E SOGGIORNO:

  • essere cittadino italiano;
  • Avere la residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in modo continuativo.
  • essere cittadino comunitario o familiare di cittadini italiani o comunitari, non aventi la cittadinanza in uno Stato membro, titolari del diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente;
  • essere cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • essere titolari di protezione internazionale o apolide.

I REQUISITI ECONOMICI

  • ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) in corso di validità inferiore a 9.360€ (ordinario e corrente);
  • Possedere un patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, non superiore a 30.000 euro.
  • Patrimonio finanziario non superiore a 6.000 euro che può essere incrementato in funzione del numero dei componenti del nucleo familiare e delle eventuali disabilità presenti nello stesso.
  • Reddito familiare inferiore a 6.000 euro annui moltiplicato per la scala di equivalenza. La soglia del reddito è elevata a 9.360 euro nei casi in cui il nucleo familiare risieda in una abitazione in affitto.
  • Nessun componente del nucleo deve possedere:
    – autoveicoli immatricolati per la prima volta 6 mesi antecedenti la richiesta o autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc immatricolati per la prima volta due anni antecedenti;
    – motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati per la prima volta due anni antecedenti (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in   favore delle persone con disabilità);
    – navi e imbarcazioni da diporto.

PENSIONE DI CITTADINANZA
Per i nuclei familiari composti esclusivamente da persone di età pari o superiore a 67 anni, il Reddito di Cittadinanza assume la denominazione di Pensione di Cittadinanza. In questo caso non sono previsti adempimenti legati al lavoro, ma è sufficiente la presentazione della domanda per poter accedere al beneficio, avendone i requisiti. La nuova misura è operativa su tutto il territorio nazionale a partire dal 6 MARZO 2019 e non è previsto termine di scadenza.

DOVE E COME PRESENTARE LA DOMANDA
La domanda può essere presentata:
– online a questo link: www.redditodicittadinanza.gov.it
– presso tutti gli uffici postali
–  i CAF

Dopo aver presentato la domanda, l’INPS verificherà i requisiti in base ai quali verrà valutato il tipo di intervento utile per il cittadino il quale riceverà un SMS sul proprio telefono cellulare che lo informerà sugli esiti della sua domanda. e verrà comunicato quando e in quale ufficio postale potrà ritirare la Carta del Reddito di cittadinanza. In oltre in funzione dei requisiti di tipo economico-lavorativo o sociale, il cittadino verrà convocato alternativamente dai Centri per l’impiego per sottoscrivere un Patto per il Lavoro, o dai Comuni per sottoscrivere un Patto per l’Inclusione sociale.

Coloro che stanno percependo il REI (misura che si poteva richiedere sino al 28/02/2019) non passeranno automaticamente al Reddito di Cittadinanza. Pertanto se interessati ad accedere a quest’ultima misura dovranno presentare specifica domanda. Nel caso la domanda di Reddito di Cittadinanza venga accolta, decadrà la misura del REI.

Questa pagina ti è stata utile?

Clicca sulle stelle per dare una valutazione!

Average rating / 5. Conteggio voti:

Poichè hai trovato utile questo post...

Seguici sui social!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!