Contrasto alla violenza di genere e vittime di tratta

Direzione Politiche Sociali 
Viale della Vittoria, 39
Dirigente Claudia Giammarchi
email: claudia.giammarchi@comune.ancona.it

Responsabile del servizio U.O. Accoglienza e immigrazione
Maria Rita Venturini
tel: 071 222 6109
email: mariarita.venturini@comune.ancona.it

La violenza contro le donne rappresenta un problema di Salute di proporzioni enormi, essa è una violazione dei diritti umani, dell’integrità fisica e psicologica, della sicurezza, della libertà e della dignità della persona.
Si tratta di un fenomeno che non conosce differenze geografiche o culturali e, per contrastarlo, è necessario comprenderlo nei suoi numerosi aspetti.
E’ SEMPRE ATTIVO, H24 IL NUMERO NAZIONALE 1522 CHE METTE IN CONTATTO LA PERSONA VITTIMA DI VIOLENZA AL CENTRO ANTI VIOLENZA PIU’ VICINO AL SUO COMUNE DI RESIDENZA
Prevenire-Proteggere-Procedere contro gli autori di violenza- Politiche integrate sono 4 elementi chiave intorno a cui ruotano le normative internazionali/europee/nazionali/regionali, le azioni, i progetti di contrasto alla violenza di genere ed i servizi di supporto alle donne per i percorsi di autonomia e di fuoriuscita dalla violenza.
Il Comune di Ancona, anche in qualità di Ambito Territoriale Sociale capofila per l’intero territorio provinciale è da tempo impegnato, con il supporto dei fondi messi a disposizione dalla Regione Marche, a rendere incisive e sostenibili le azioni e i servizi di contrasto alla violenza di genere e di supporto alle donne vittime e ai loro figli.
La Rete Anti-violenza Territoriale di Ancona e la Rete anti-violenza della Regione Marche, rappresentano due importanti momenti di condivisone di buone pratiche i cui firmatari rappresentanti di Istituzioni, FFOO, Soggetti del Terzo Settore  si sono impegnati a contrastare a tutti i livelli fenomeni di violenza di genere.
Laddove la violenza di genere si configura quale fase finale del mancato riconoscimento della donna, il Comune di Ancona promuove il principio giuridico universale di parità attraverso la valorizzazione di iniziative e progetti portati avanti dall’area Pari Opportunità.
Aderendo alle finalità indicate nelle norme e nelle linee guida, viene data importanza ad azioni di formazione congiunta, di sensibilizzazione e di prevenzione, perché la violenza di genere venga sempre più riconosciuta e marginalizzata.

I SERVIZI SPECIFICI A CONTRASTO DELLA VIOLENZA ALLE DONNE

Centro Antiviolenza “Donne & Giustizia” (CAV Provinciale)
E’ un servizio gratuito che garantisce segretezza e anonimato ed è rivolto alle donne che hanno subito violenza che si trovano esposte alla minaccia di ogni forma di violenza (compresa lo stalking); offre accoglienza, ascolto, consulenza legale, supporto psicologico e presa in carico finalizzata all’ autonomia e alla fuoriuscita dalla violenza. Il centro è ad accesso libero
orari di apertura: LUN dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 16:00;  MAR dalle 17:00 alle 19:00;  MER dalle 10:00 alle 13:00;  GIO dalle 10:00 alle 13:00;  VEN dalle 15:00 alle 17:00.sede e contatti: il CAV è ubicato ad Ancona in Via Cialdini 24. tel. 071 205376
Il Centro risponde al n. Verde 800 032810. È attivo anche il numero verde nazionale 1522.
Casa Rifugio “Zefiro”
Ospita donne vittime di ogni forma di violenza con o senza figli minori. Al nucleo ospitato vengono offerti, oltre a vitto ed alloggio, percorsi individualizzati attraverso il sostegno psicologico, attività laboratoriali di gruppo e attività che sviluppino l’empowerment della donna per il raggiungimento della sua autonomia. Si accede alla struttura su invio dei socio-sanitari territoriali.
sede e contatti: l’indirizzo è riservato E-mail: casa.rifugio@polo9.org
Casa di Accoglienza per la semi-autonomia “La Casa di Demetra”
Ospita Donne vittime di violenza di genere con o senza figli minori. I servizio ha come obiettivo principale la (ri)conquista dell’autonomia individuale delle donne che abbiano già intrapreso un percorso di fuoriuscita dalla violenza, nei confronti delle quali si renda opportuno potenziare livelli di autonomia raggiunti in special modo dal punto di vista abitativo e lavorativo. Si accede alla struttura su invio dei socio-sanitari territoriali.
sede e contatti: l’indirizzo è riservato – E-mail: casadidemetra@comune.ancona.it

Ci si può rivolgere inoltre agli operatori dei Servizi Sociali del Comune, al Consultorio, alle Forze dell’Ordine, al Pronto Soccorso. Le Istituzioni tutte sono in rete per contrastare il fenomeno della violenza, per supportare le donne vittime ed aiutarle, laddove necessario, a collocarsi in situazione di sicurezza.

Questa pagina ti è stata utile?

Clicca sulle stelle per dare una valutazione!

Average rating / 5. Conteggio voti:

Poichè hai trovato utile questo post...

Seguici sui social!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!