Carta d’Identità – emergenza COVID-19


Carta d’Identità – emergenza COVID-19

SCADENZE : Il D.L. n. 18/2020 convertito con L. n. 27/2020 ha prorogato al 31.08.2020 la validità di tutte le Carte d’identità con scadenza fissata dal 31.01.2020.

LA PROROGA NON VALE ai fini dell’espatrio per la validità all’estero .

RINNOVI : le carte d’identità si rilasciano dal LUNEDI’ al VENERDI’ solo per APPUNTAMENTO

Il numero da contattare per l’appuntamento è : 071/2224007 dal LUNEDI’ al VENERDI’ dalle ore 8:00 alle ore 11:00

CHI PUO’ PRENOTARE : Possono prenotare un appuntamento :

  1.  coloro i quali abbiano smarrito la carta d’identità , o ne abbiano subito il furto previa denuncia a polizia o carabinieri;
  2.  chi è in possesso di una carta d’identità con data di scadenza fino al 31.03.2020;
  3.  coloro che non hanno mai richiesto il rilascio di una carta d’identità;
  4.  coloro che hanno in programma un viaggio in Europa dal 3 giugno in poi, esibendo una prenotazione di viaggio o alberghiera o altri documenti attestanti il viaggio.
  5.  coloro che hanno una carta deteriorata non utilizzabile.

Si accede agli uffici nel rispetto delle disposizioni previste per il contenimento dell’emergenza epidemiologica, ovvero un utente per volta (il secondo utente entra solo dopo che sia uscito il precedente). Nelle attese all’esterno dell’edificio deve osservarsi la distanza minima interpersonale ed ogni altra cautela.

INFORMAZIONI GENERALI

Il Comune di Ancona, come da disposizioni del Ministero, è abilitato all’emissione della nuova Carta di Identità Elettronica (CIE).

La nuova CIE è un documento di identità idoneo a viaggiare nella Comunità Europea e nei paesi con cui lo stato italiano ha fatto specifici accordi.

Il Ministero dell’Interno, circolare n. 4/2017, autorizza l’emissione della carta di identità cartacea solamente “nei casi di reale e documentata urgenza per motivi di salute e/o viaggio e per i cittadini iscritti all’AIRE.”

 

Il documento non verrà più rilasciato dal Comune contestualmente alla richiesta, ma verrà spedito dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS) all’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta entro sei giorni lavorativi.

Il cittadino potrà anche scegliere di farsi spedire il documento in Comune, dove potrà ritirarlo appena disponibile, di norma dopo sei giorni lavorativi.

CARATTERISTICHE DELLA FOTOGRAFIA

Il cittadino dovrà recarsi in Comune munito di una sola foto-tessera, in formato cartaceo od elettronico, su un supporto USB (non è possibile utilizzare foto inviate via e-mail o memorizzate su telefoni portatili). La foto-tessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto e dovrà rispettare le indicazioni delle norme ICAO 9303 ossia:

foto recente (massino sei mesi);

vista frontale, viso non inclinato;

assenza di scritte;

foto non danneggiata;

sfondo uniforme chiaro;

sguardo rivolto all’obiettivo;

deve essere ritratto solo l’interessato;

la foto deve mostrare la testa e la sommità delle spalle;

occhi aperti e ben visibili;

viso senza particolari espressioni;

assenza di copricapo, occhiali scuri o troppo coprenti il viso;

assenza di capelli che coprono gli occhi.

Nella sezione allegati si può consultare un prospetto esemplificativo delle predette ICAO 9303.

Nel caso di foto su supporto USB occorre rispettare le seguenti specifiche:

risoluzione minima: 400 dpi;

dimensione massima: 500KB;

formato: JPG

Larghezza: 35mm

Altezza minima: 45mm

Dimensioni della foto tessera

La foto non deve essere ritagliata per escludere lo sfondo o per raddrizzare la testa, né deve risultare ritoccata o colorata o manomessa in alcun modo. L’altezza della foto deve essere tale da assicurare che il volto sia contenuto interamente nell’immagine e centrato rispetto al riquadro dell’immagine in modo che l’altezza degli occhi, rispetto la base del riquadro stesso, sia compresa fra un valore massimo di 31 mm e un valore minimo di 23 mm.

Area del volto sulla fototessera

ATTENZIONE: non è possibile scaricare la foto in formato elettronico da telefoni / smartphone, in quanto il sistema non lo consente.

Per i cittadini maggiori di 12 anni rimane l’obbligo per il Comune di acquisire le impronte digitali.

Contestualmente alla domanda, il cittadino può fornire, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi.

Al completamento dell’acquisizione dei dati, verrà consegnato al cittadino un modulo di riepilogo che esso dovrà firmare, previa verifica dei dati riportati.

 

Il costo della CIE sarà di euro 22,21 che dovranno essere corrisposte allo sportello comunale, prima di avviare la pratica di rilascio; per l’eventuale rilascio della carta di identità cartacea, per la quale sono necessarie n. 3 foto formato tessera, il costo è di euro 5,42.

 

Modalità per ottenere il servizio:

1) l’interessato, sia maggiorenne che minorenne, deve portare la Carta d’Identità scaduta o altro documento equipollente in corso di validità.

Nel caso in cui la Carta di Identità scaduta fosse stata smarrita, è necessario che il richiedente porti la relativa denuncia di smarrimento, effettuata presso le competenti autorità di pubblica sicurezza.

2) per i minori di anni 18, occorre il riconoscimento e l’assenso per la validità all’espatrio del padre e della madre congiuntamente (muniti di documento valido).

Ad esempio, qualora il minore sia accompagnato solo dalla madre, è necessario portare l’assenso all’espatrio sottoscritto dal padre con allegata la fotocopia firmata del documento di identità. Un fac-simile di assenso è scaricabile in fondo a questa sezione;

3) per i minori di anni quattordici l’uso della carta di identità ai fini dell’espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia del padre o della madre o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato – su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla Questura o dalla Autorità Consolare – il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato. Per un eventuale controllo da parte delle autorità di frontiera, si consiglia di munirsi di un certificato di nascita plurilingue con indicazione di paternità e maternità;

4) le persone maggiorenni possono essere identificate mediante:

  • conoscenza diretta;
  • carta di identità scaduta;
  • esibizione di documento equipollente;
  • testimonianza di due persone in possesso di validi documenti identificativi, non parenti della persona da identificare;

5) per il cittadino iscritto all’A.I.R.E. (Anagrafe italiani residenti all’estero) è possibile attualmente solo l’emissione della carta d’identità in formato cartaceo e necessita di 3 fototessera;

6) per il cittadino comunitario occorre, al momento della richiesta, la carta d’identità o il passaporto in corso di validità del proprio stato di appartenenza, o la carta di identità italiana;

7) per il cittadino extracomunitario occorre, al momento della richiesta, il passaporto o la carta di identità italiana e il permesso di soggiorno in corso di validità (oppure la ricevuta di richiesta di rinnovo di quest’ultimo).

Requisiti:

Essere residente nel Comune.

 

Validità del documento erogato:

da 0 a 3 anni il documento ha validità 3 anni
dai 3 ai 18 anni il documento ha validità 5 anni
dai 18 anni in poi il documento ha validità 10 anni

 

Normativa di riferimento:

R.D. n° 773/1931
D.P.R. n° 649/1974
L. n° 133 del 06/08/2008
D.L. n° 70 del 13/05/2011

D.L n. 78/2015.

 

Telefono
071 2221
Fax 071 222 4005

Responsabile : Tiziano Fulgi

Dirigente : Paola Calabrese

Pec: servizidemografici@pec.comune.ancona.gov.it

ALLEGATI:

Modulo assenso CI espatrio per minorenni

Norme ICAO 9303