“Pagine e dintorni”. Fino a febbraio esposti in Biblioteca libri dal Quattrocento al Novecento per scoprire la storia del libro a stampa illustrato

E’ aperta al pubblico una nuova mostra libraria in Benincasa. “Pagine e dintorni” espone numerosi libri illustrati, da un incunabolo quattrocentesco fino a libri del Novecento, per illustrare lo sviluppo del libro a stampa illustrato lungo questi secoli. Un’occasione per ammirare illustrazioni di vario tipo, contenute in libri provenienti dalle raccolte della Biblioteca Comunale.

La mostra è visitabile fino all’8 febbraio 2019 negli orari di apertura della Biblioteca Benincasa, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00, presso lo Spazio d’Ingresso della Biblioteca Benincasa, in Via Bernabei 30. E’ disponibile il catalogo e su richiesta si effettuano visite guidate.

Dall’incunabolo “Fior di virtù” di Tommaso Gozzadini, stampato nel 1499, passando per l’ “Amazonida” dell’anconetano Andrea Stagi, edita nel 1503, si arriva ai “Ritratti et elogii di capitani illustri”, esempio di biografie illustrate edito a Roma nel 1646, per giungere al testo dedicato a santa Caterina, composto totalmente di incisioni, stampato dal Remondini tra XVII e XVIII secolo. Va ricordato anche un esemplare della celebre edizione Zatta delle opere di Goldoni del 1788 e una curiosità bibliofila, un esemplare di “keepsake book”, pubblicazione ottocentesca che contiene racconti, poesie e saggi illustrati spesso da artisti e che trova il suo apice di popolarità negli anni Trenta del XIX secolo.

La mostra si conclude con un omaggio particolare all’editore modenese A. F. Formiggini, ideatore di celebri collane editoriali fino agli anni Trenta del ‘900, quando la sua attività venne interrotta dalle leggi razziali di cui fu vittima.

Illustrazione manifesto