Anche quest’anno Ancona “città che legge”

Anche per quest’anno Ancona  ha raggiunto l’obiettivo di ottenere la qualifica di “Città che legge”, una iniziativa promossa dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI -Associazione Nazionale Comuni Italiani-  che intende promuovere e valorizzare quelle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.  La città di Ancona ha ottenuto questo riconoscimento insieme ad altri 440 comuni italiani.


Una  “Città che legge” garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri, In vitro).

L’intento è di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.