“Dipinger bene et imitar bene le cose naturali”. La nuova mostra bibliografica in Benincasa

Da lunedì 28 novembre è aperta in Benincasa la mostra bibliografica “Dipinger bene et imitar bene le cose naturali”, che prende spunto dalla attuale esposizione in Pinacoteca Comunale del “Ragazzo morso da un ramarro” di Caravaggio.

E’ esposto quanto di più significativo sul pittore raccoglie nelle sue collezioni, proveniente sia dai suoi fondi generali, che dai fondi bibliografici più ricchi di opere artistiche, come il Fondo Gustavo Modena, il Fondo Giorgio Terni e il Fondo Pietro Zampetti.
La mostra comprende opere generali e di critica d’arte sul pittore, cataloghi di mostre e di alcuni tra i più importanti musei internazionali che conservano alcune tra le più note realizzazioni di Caravaggio; non manca anche una sezione dedicata alla saggistica.
Sono esposte alcune tra le opere più interessanti della critica caravaggesca del Novecento, prodotte da Roberto Longhi e Lionello Venturi; di Roberto Longhi è in mostra Due opere di Caravaggio, il suo primo testo di critica caravaggesca ad essere stampato, uscito nella rivista di Adolfo Venturi “L’arte”, nel 1913, che ha la particolarità di contenere la dedica dello stesso autore.
Non mancano i cataloghi delle mostre più importanti su Caravaggio lungo il Novecento, tra le quali la fondamentale esposizione di Milano del 1951, curata appunto da Roberto Longhi.
Tra le opere del Fondo Zampetti, si espone una interessante pubblicazione che raccoglie le rivisitazioni delle opere di Caravaggio da parte di alcuni tra i più noti artisti italiani del periodo, tra i quali Valeriano Trubbiani, autore nel testo di una tavola che rilegge Il riposo nella fuga in Egitto caravaggesco.Per quanti hanno potuto ammirare l’opera esposta in Pinacoteca Comunale, e per tutti gli interessati, la mostra è una occasione per continuare nel percorso di conoscenza di uno tra i più importanti pittori italiani di tutti i tempi.
La mostra sarà visitabile fino al 13 gennaio prossimo, presso lo Spazio d’ingresso della Benincasa, in Via Bernabei 30, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00.
L’esposizione è corredata di un apparato informativo e verrà messo come al solito a disposizione dei visitatori il catalogo della mostra.