Pagamento tributi, posticipate le scadenze

 Il Comune di Ancona ha attivato una prima serie di misure a favore dei contribuenti e degli utenti dei servizi comunali, al fine di dare loro concreto sostegno durante la fase di emergenza da Covid 19.  Sono stati sospesi i pagamenti relativi a COSAP, imposta comunale sulla pubblicità, TARI, canone di locazione e concessori, piani di rateizzazione concessi, rette per mense scolastiche e nidi comunali di gennaio e febbraio. I pagamenti sono stati differiti di diversi mesi.

Scade invece il 16 giugno il pagamento IMU. Previste aperture straordinarie di Ancona Entrate. Di seguito tutte le info utili:

In particolare:

COSAP (Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche) – per le occupazioni permanenti il pagamento è spostato 30 giugno 2020 (dal 30 aprile) . Per quelle temporanee (superiori a 258 euro), la prima rata è posticipata al 30 giugno (dal 30 aprile), la seconda al 31 ottobre (dal 31 luglio), la terza al 20 dicembre (dal 31 ottobre)

IMPOSTA DI PUBBLICITA’ – per  importi rateizzabili, ovvero quelli superiori a 1.549 euro, la seconda rata è spostata al 30 giugno (dal 31 marzo), la terza al 31 agosto (dal 30 giugno), la quarta al 30 novembre (dal 30 settembre).

TARI – la scadenza sarà comunicata prossimamente dall’Amministrazione e comunque i cittadini riceveranno gli avvisi di pagamento.

CANONI DI LOCAZIONE E CONCESSIONE – sospesi i termini di pagamento per quelli relativi ad impianti sportivi pubblici, immobili assegnati ad  associazioni ricreative e/o culturali. I pagamenti dovuti possono essere successivamente erogati in un’unica soluzione al 30 giugno o con la possibilità di rateizzare in 5 rate mensili al massimo.

PIANI DI RATEIZZAZIONE concessi per tributi e entrate comunali – sospesi fino al 31 maggio e possibilità di effettuare il pagamento a partire dal 30 giugno.

TASSA DI SOGGIORNO scadeva il 30 aprile ed è stata spostata al 20 luglio.

RETTE MENSE SCOLASTICHE  – le fatture relative ai mesi di gennaio e febbraio possono essere saldate entro il 31 maggio senza applicare sanzioni. La fattura del mese di febbraio è ridotta del 15% della quota fissa in ragione dei giorni di chiusura attivati.  Nulla è dovuto da marzo e fino alla sospensione del servizio

RETTE ASILI NIDO COMUNALI – le fatture relative al mese di gennaio e febbraio possono essere saldate entro il 31 maggio senza applicare sanzioni. Saranno compensati con la prossima fattura le quote contabilizzate a febbraio e  relative ai giorni di chiusura. Nulla è dovuto da marzo e fino alla sospensione del servizio

IMU  acconto IMU per il 2020 dovrà essere effettuato entro il 16 GIUGNO . Il versamento dell’acconto e’ pari all’imposta dovuta per il primo semestre applicando l’aliquota e la detrazione dei dodici mesi dell’anno precedente.

In concreto, in sede di prima applicazione dell’imposta, la prima rata da corrispondere e’ pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019 .

Il versamento della rata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote deliberate dal Comune di Ancona per l’anno 2020.

In considerazione degli effetti connessi all’emergenza sanitaria da COVID 19, per l’anno 2020, non e’ dovuto l’acconto dell’IMU relativo a:

a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;

b) immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

Gli interessati possono contattare Ancona Entrate srl: – recandosi presso il servizio di consulenza al cittadino di Via dell’Artigianato, 4 (Zona Palombare) aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 13, martedì dalle ore 15 alle 17 e giovedì dalle ore 10 alle 16; – telefonando al servizio gratuito 800 551 881; – collegandosi al sito internet www.anconaentrate.it.

08-06-2020 ALLEGATO Guida al Pagamento Acconto IMU 2020

APERTURE STRAORDINARIE PER PAGAMENTO IMU

Domani 16 GIUGNO 2020 scade il termine per il pagamento dell’acconto IMU (Imposta municipale propria) dovuta al Comune di Ancona per l’anno 2020.

Il versamento dell’acconto è pari all’imposta dovuta per il primo semestre applicando l’aliquota e la detrazione dei dodici mesi dell’anno precedente. In sede di prima applicazione dell’imposta, l’acconto da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019.

In vista della scadenza, Ancona Entrate effettuerà delle aperture straordinarie al pubblico per fornire tutte le informazioni e l’assistenza necessaria ai contribuenti:

GIORNO

ORARIO

Lunedì 15 Giugno

15:00 – 17:00

Martedì 16 Giugno

9:00 – 13:00

Per il calcolo è sempre possibile rivolgersi a centri di assistenza fiscale o professionisti. In alternativa, Ancona Entrate mette a disposizione dei cittadini i seguenti servizi:

collegandosi al sito internet di Ancona Entrate è possibile utilizzare un’applicazione CALCOLO IMU che effettua il calcolo dell’importo dovuto e consente di stampare il modello di pagamento F24. Per effettuare correttamente il conteggio è indispensabile disporre della rendita catastale aggiornata per tutti gli immobili posseduti: i dati catastali richiesti sono comunque reperibili presso gli uffici dell’Agenzia del Territorio, che fornisce altresì un servizio online gratuito per la consultazione delle rendite catastali.

presso gli sportelli al pubblico di Ancona Entrate sarà attivo un servizio di calcolo dell’IMU. Il conteggio sarà effettuato sulla base della dichiarazione fornita dal contribuente, che resta responsabile del corretto adempimento tributario. Si dovrà compilare il MODELLO PRENOTAZIONE IMU indicando gli identificativi catastali aggiornati relativi a tutti gli immobili posseduti, la rendita, la percentuale e il periodi di possesso e ogni altra informazione relativa a condizioni incidenti sulla quantificazione del tributo.