Aldo Becce lunedì 15 aprile al Podesti Calzecchi Onesti di Ancona per Anteprime KUM! Festival

Lunedì 15 aprile all’IIS Podesti Calzecchi Onesti di Ancona il dottor Aldo Becce, psicologo, psicoterapeuta e presidente nazionale di Jonas Onlus sarà protagonista del secondo appuntamento con le Anteprime Scuole di KUM! Festival.

Le Anteprime tracciano un percorso di avvicinamento alla manifestazione diretta da Massimo Recalcati, fondatore dell’associazione Jonas Onlus, che alimenta i contenuti di KUM! assieme agli studenti e ai docenti delle scuole del territorio, i quali possono ottenere anche i relativi crediti formativi.

Al Podesti di Ancona il professor Aldo Becce vuole riflettere con i partecipanti sulla figura dell’insegnante inteso come argine, forse l’ultimo argine, al Grande Nulla che avanza minaccioso.

Il professor Becce parte dalla metafora che scorre tra le righe del romanzo “La Storia Infinita” di Michael Ende, il quale chiede ai lettori di attingere all’enorme bacino di energia sprigionata dall’immaginazione e dalla fantasia. Un’energia capace di abbattere ogni barriera e di creare ponti per “sconfiggere il Nulla”.

I docenti sono oggi chiamati a stimolare i giovani studenti all’immaginazione, alla fantasia e all’originalità, ma per far questo l’insegnante ha bisogno di una “cura particolare” che gli permetta di tenere insieme Legge e Desiderio.

L’anteprima del professor Becce parte quindi da un interrogativo: di quale “cura particolare” ha bisogno l’insegnante per fronteggiare il Nulla che pervade la realtà che ci circonda?

Le risposte arriveranno nel corso del secondo dei tre appuntamenti delle Anteprime Scuole di KUM! Festival. L’ultimo è in programma martedì 7 maggio alla Mole di Ancona e sarà a cura del filosofo Simone Regazzoni.

Tutti gli appuntamenti di Anteprime Scuole di KUM! sono validi per la formazione professionale dei docenti. Le indicazioni riguardo le iscrizioni da effettuare sulla piattaforma Sofia sono online su www.kumfestival.it.

Jonas Onlus, associazione fondata nel 2003 da Massimo Recalcati, si occupa dei nuovi sintomi del disagio contemporaneo. La rete associativa comprende più di venti sedi distribuite sul territorio nazionale.