Piano Strategico

Il Comune di Ancona ha iniziato un percorso volto alla definizione del Piano Strategico della città. Tre sono le parole chiave del piano strategico: strategia, partecipazione, interazione. Strategia: non si tratta di decisioni sulle emergenze, ma Ancona va ripensata in un orizzonte di medio periodo, creando una proiezione sulla quale progettare le azioni di oggi. Partecipazione: ascolto, confronto e dialogo non sono strumenti ma l’essenza stessa del Piano. Per essere più chiari: il percorso con cittadini associazioni e istituzioni è il piano stesso, il processo è tanto importante quanto il prodotto finale.

Tutta la cittadinanza è parte attiva ed elementi di un disegno che ha la collettività come risultato finale. Interazione: se è vero che si lavora su tratti distintivi della città (porto, ruolo dell’Università, cultura, inclusione sociale ecc) è soprattutto vero che le proposte finali costituiranno una visione capace di amalgamarle. Proiettare, ad esempio, il porto del futuro ha un senso diverso se prendiamo il tema dello sviluppo dello scalo in sé o se invece lo integriamo con quello della cultura, della sostenibilità, del benessere della comunità

L’amministrazione dorica si è confrontata con alcune esperienze nazionali, in particolare Torino, per mettere a punto l’intervento ed ora è in corso il reperimento delle risorse per avviare il programma già definito.