75° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE DI ANCONA: CERIMONIE DEL 18 LUGLIO

Ricorre quest’anno il 75esimo anniversario della Liberazione di Ancona.

Numerose le cerimonie previste per il 18 luglio 2019, messe a punto dal Comune in collaborazione dell’ANPI, del Consolato onorario della repubblica di Polonia in Ancona e dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia in Roma e alle quali parteciperanno le autorità civili e militari oltre ad una rappresentanza istituzionale polacca.

Questi gli eventi:
ORE 9,30- PORTA SANTO STEFANO

Cerimonia con gli interventi del Sindaco, Valeria Mancinelli, della Delegazione Ufficio Reduci di Guerra: Ministro Jan Józef Kasprzyk  (Capo dell’Ufficio per i Reduci di Guerra e le Vittime di Persecuzioni), dell’ ANPI: Paolo Orlandini (Partigiano medaglia d’argento al valore militare), del Consolato onorario della Repubblica di Polonia in Ancona: Dott.ssa Cristina Gorajski (Console Onorario della Repubblica di Polonia in Ancona), della Delegazione Autorità Repubblica Polonia: Senatrice Anna Maria Anders, (figlia del Gen. Władysław Anders). La benedizione delle corone sarà impartita da Sua Eccellenza Monsignor Angelo Spina – Arcivescovo di Ancona-Osimo. Seguirà deposizione delle corone commemorative dell’Anpi, della Comune di Ancona, della Delegazione Repubblica di Polonia (che avverrà anche negli altri siti commemorativi).
La cerimonia terminerà con un brano musicale della Fanfara dell’ Esercito Polacco

Ore 10,45 – PARCO DEL PINCIO Monumento alla Resistenza
Cerimonia di deposizione delle corone di alloro

Ore 11,15 – Cimitero di Guerra degli Alleati (Commonwealth) – Frazione di Passo Varano

Oltre alle autorità civili e militari interverranno per il Comune di Ancona, il vice sindaco Pierpaolo Sediari, per l’ ANPI, Tamara Ferretti (Presidente ANPI Sezione di Ancona), per l’ Ambasciata Repubblica di Polonia in Roma il Console Agata Ibek-Wojtasik (Ufficio Consolare – Ambasciata della Repubblica di Polonia in Roma); seguirà la deposizione delle corone.

Ore 12,15 – I laghetti del Passetto Saluti alla Delegazione polacca