Aperta LA NUOVA CASA DI PAPÀ

Uno spazio in cohousing per padri separati in difficoltà dove vivere e accogliere i figli.

Il progetto “La nuova casa di papà” è finanziato dalla Fondazione Cariverona e si pone come uno spazio di vita nuovo all’interno del quale padri separati o divorziati, impoveriti a causa del nuovo status familiare-sociale, possono abitare e incontrare i propri figli, con il supporto di uno staff qualificato.
Al momento sono 2 le persone accolte nel progetto, con una terza sono in corso i colloqui per l’accettazione.

La nuova casa di papà”, realizzata nello spazio composto da due appartamenti in Via Giannelli che si affacciano in un unico pianerottolo, e che mette a disposizione 3 camere, 2 bagni e una cucina e un salotto, questi ultimi due condivisi, si propone come sistema di co-housing temporaneo (fino ad un massimo di 18 mesi) e come misura di supporto, non di mera natura assistenziale.

Uno spazio che affianca anche le strutture dedicate alle donne maltrattate o in situazioni di disagio, di primo e secondo livello costituite negli anni: l ‘obiettivo è comune, l’accompagnamento verso una autonomia degli ospiti delle strutture, ciascuno con propri tempi e modalità.

CARATTERISTICHE E FINALITA’

Il Progetto “La nuova casa di papà” riguarda il sostegno e l’ accompagnamento dei padri separati in regola con gli adempimenti connessi alla separazione/divorzio intende intervenire su TRE AREE DI VULNERABILITA’, quali:

le difficoltà relative all’ambito materiale (il problema casa, l’accesso ai beni di prima necessità, le difficoltà nel far fronte alle spese quotidiane);

le difficoltà relative all’area psicologica, relazionale, sociale (aumento dei disturbi psicosomatici, senso di solitudine, depressione, difficoltà nel lavoro);

le difficoltà che riguardano la sfera della genitorialità (dopo la separazione, il rapporto con i propri figli può cambiare e anche subire un peggioramento; la prevenzione di disturbi nei minori coinvolti in separazioni conflittuali; la prevenzione a coppie separande)

Da chi è realizzato

1 ) La Gemma società Cooperativa Sociale ONLUS (associazione capofila)

2) I.R.S. L’Aurora coop sociale

3) Comune di Ancona

4) Supermercati Simply SMA S.p.a.

Servizi offerti

  • Co-Housing in appartamenti con camere indipendenti ed attrezzate con la possibilità dei padri separati di accogliere la prole, nell’ottica della salvaguardia del diritto di visita e del rafforzamento dei legami familiari
  • Interventi personalizzati, declinati sulla base dei bisogni delle persone seguite
  • Interventi di mediazione, consulenza, sostegno ed accompagnamento alla bi-genitorialità (interventi specifici di consulenza e sostegno in relazione a problemi inerenti la genitorialità dopo la delicata fase della separazione o del divorzio)

PROFESSIONISTI COINVOLTI:

Il progetto è guidato da un’equipe multiprofessionale formata da:

– Coordinatore del Progetto (Dott.Andrea Maramonti mail: lacasadipapa@lagemma.org)

– Psicoterapeuta (Dott.Bernardo Gili)

– Tutor di riferimento degli appartamenti (Matteo Breccia)

– Mediatrice Familiare (Dott.ssa Antonella Ciccarelli)

Modalità di ammissione:

1) La persona interessata può contattare l’ufficio informativo allo 0712802615 (da Lunedi al Venerdi dalle 9.00 alle 13.00) oppure inviare una mail al Coordinatore del Progetto, Dott. Andrea Maramonti, al seguente indirizzo: lacasadipapa@lagemma.org

Retta e Modalità di Pagamento:

Ogni padre che entra nell’appartamento dovrà corrispondere una cifra mensile di euro 200,00. Questa cifra comprende:

– costo dell’affitto mensile

– costo delle utenze

– buoni pasto da spendere nei supermercati convenzionati della zona

INFO:

Uffici Amministrativi I.R.S L’Aurora – Via Astagno, 2 Ancona (AN)

Tel. 0712802615 (da Lun al Ven dalle 9.00 alle 13.00)

Mail: lacasadipapa@lagemma.org